Le isole più belle della Sicilia

Quali sono le isole più belle della Sicilia, le Eolie, le Egadi o le Pelagie? Sono tutte isole meravigliose, ma ciascuna con una sua particolare identità.

Isola meravigliosa circondata da isole più piccole altrettanto meravigliose: questa è la Sicilia, una delle mete top per chi ama mare, storia e gastronomia. Tre sono i principali arcipelaghi al largo della costa siciliana, a cui si aggiunge l’arcipelago delle Ciclopi, poco noto, e altre isole minori.

Quasi tutte (ma non tutte!) le isole della Sicilia hanno origine vulcanica, ma si differenziano notevolmente tra di loro. Ci sono isole per il turismo glamour (Panarea), isole per tutti (Linosa) e isole remote che richiedono sforzo per raggiungerle e sono quindi visitate da una sparuta minoranza di turisti che vogliono la pace assoluta (Marettimo).

Ci sono però dei tratti in comune tra tutte queste isole. Il primo è sicuramente il mare: assume mille diverse sfumature di azzurro e blu, ma ovunque è pulito e trasparente, in una parola incantevole; le tradizioni, quasi sempre legate al mare e alla pesca; la cucina, squisita come in tutta la Sicilia; i paesaggi, mozzafiato.

Altro tratto in comune per tutte le isole: non fatevi mancare un giro in barca durante la vostra vacanza perché questo è il modo migliore per ammirare la bellezza della costa, le calette non raggiungibili a piedi, grotte e altre meraviglie della natura.

Come scegliere l’isola più adatta alla vacanza dei propri sogni? Vi aiutiamo a scegliere proponendovi le isole più belle della Sicilia suddivise per arcipelago.

Isole Eolie

L’arcipelago delle Eolie si trova al largo della Sicilia nord-orientale e comprende le isole di Lipari, Panarea, Stromboli, Vulcano, Salina, Alicudi e Filicudi. Fanno parte della provincia di Messina; il porto principale da cui raggiungere le Eolie è però Milazzo, a circa 30 km da Messina e 200 km da Palermo.

Facili da raggiungere, tutte le isole dell’arcipelago sono popolari mete turistiche: alcune più visitate, altre meno. L’offerta turistica è differenziata, con proposte adatte a diversi tipi di vacanza e a tutte le tasche.

Lipari

Lipari è la più grande e la più visitata delle isole Eolie, scelta dalla maggior parte dei turisti sia per la quantità di servizi sia per un maggior numero di collegamenti via nave con le altre isole dell’arcipelago e con la Sicilia. È un’ottima scelta se desiderate far base su un’isola e visitarne altre in giornata.

La spiaggia più famosa di Lipari è la Spiaggia Bianca, che deve il suo nome ad una polvere di pomice che fa sembrare il suo arenile un’affascinante distesa di neve. Niente gelo, però: qui troverete tanto sole!

La città principale, Lipari, sorge ai piedi di un’acropoli greca ed è ricca di attrazioni storiche e culturali tra cui un castello con mura cinquecentesche, un parco archeologico e la Cattedrale di San Bartolomeo risalente al XVI secolo. È consigliabile fare un giro dell’isola per vedere i caratteristici borghi di Canneto, Acquacalda, Quattropani, Lami, Pirrera, Serra e Pianoconte e le Terme di San Calogero.

Panarea

Panarea è la più piccola isola delle Eolie, ma può vantarsi di essere la più esclusiva: una Santorini in miniatura al largo della costa siciliana, frequentata da vip e da turisti che vogliono una vacanza di lusso. Molte delle sue spiagge sono raggiungibili soltanto in barca, ma questo certamente non scoraggia i suoi facoltosi visitatori.

Con un po’ di organizzazione è possibile fare una vacanza a Panarea a un prezzo accessibile; in alternativa potete sempre visitare Panarea con una gita in giornata da altre isole.

Le attrazioni da non perdere sull’isola di Panarea sono Cala Junco, Cala degli Zimmari, spiaggia della Calcara, la Grotta degli Innamorati.

Stromboli

Stromboli è la più peculiare di tutte le isole Eolie. La sua forma a cono che emerge dall’acqua è inequivocabilmente quella di un vulcano, e non uno qualsiasi: si tratta di uno dei vulcani più attivi in Europa.

Turisti e geologi accorrono a frotte per vedere le spettacolo delle continue eruzioni: si possono ammirare con una gita in barca oppure con un emozionante trekking ai crateri. Gite in barca e trekking guidati vengono organizzati al tramonto in modo da essere pronti nel punto giusto all’ora giusta per ammirare lo spettacolo dei favilli di lava che contrastano con il blu scuro della notte.

Oltre ad ammirare questo spettacolo unico, una vacanza a Stromboli vi permette di trascorrere giornate di relax su meravigliose spiagge di sabbia nera. Da vedere anche Ginostra, un caratteristico villaggio di pescatori raggiungibile soltanto in barca.

Salina

Il turismo a Salina è cresciuto esponenzialmente dopo il successo dell’indimenticabile film “Il postino” con Massimo Troisi, di cui qui sono state girate le scene più importanti.

Tranquilla e poco mondana, Salina è molto più verdeggiante delle altre isole Eolie. Il centro principale è Santa Marina; molto belli anche i borghi di Lingua e Malfa.

Le spiagge sono tutte di ciottoli, ad eccezione della spiaggia di sabbia nera a Rinella. La più bella è spiaggia Pollara.

Vulcano

Nonostante abbia spiagge di una bellezza mozzafiato, non sono i bagni in mare ad attirare la maggioranza dei turisti a Vulcano bensì i fanghi termali.

La Pozza dei Fanghi è infatti l’attrazione top di questa isola formata da ben quattro vulcani; si tratta di una vasca con fondo fangoso bagnata da un mare eccezionalmente caldo e circondata da fumarole, ovvero soffioni caldi che fuoriescono da sottoterra.

Da vedere anche l’anfiteatro naturale delle Piscine di Venere.

Filicudi e Alicudi

Filicudi e Alicudi sono le isole meno visitate delle Eolie e offrono meno servizi rispetto alle altre. Sono perfette per gli amanti della natura e per chi cerca un angolo di pace e relax.

Su Alicudi non esistono strade asfaltate: ci si sposta a piedi o in groppa ad un asino lungo sentieri, vicoli in pietra lavica e scale. Filicudi è un po’ più movimentata, ci sono strade e pure un paio di discoteche, ma i turisti vengono qui principalmente per la bellezza del paesaggio.

Isole Egadi

L’isola di Favignana

L’arcipelago delle Egadi si trova dalla parte opposta della Sicilia rispetto alle Eolie, ovvero al largo della costa nord-occidentale, e comprende le isole di Favignana, Marettimo, Levanzo, Maraone, Formica, Isole dello Stagnone, Galera, Galeotta, Preveto e Fariglione. Da un punto di vista amministrativo fanno parte della provincia di Trapani e proprio questa città è il porto principale per raggiungerle.

Delle 10 isole che compongono l’arcipelago, solo Favignana e Marettimo sono regolarmente frequentate dai turisti; alcune vengono visitate con escursioni di un giorno mentre altre non si sono ancora aperte al turismo.

Favignana

Per la sua bellezza e la sua storia, profondamente legata al mare e alla pesca, Favignana è considerata la perla delle Egadi e una delle isole più belle della Sicilia.

È un luogo dai ritmi lenti, dove il tempo sembra essersi fermato: perfetto per chi vuole dimenticare la frenesia della vita moderna e per chi sogna una vacanza senza stressarsi a decidere dove andare e cosa fare.

Pochissime sono le auto in circolazione: il mezzo più usato per esplorare quest’isola dalla curiosa forma a farfalla e andare a caccia delle spiagge più belle è la bicicletta.

Un luogo simbolo dell’isola è la Tonnara, meta imperdibile per ogni appassionato di storia e di archeologia industriale. Per i buongustai invece ci sono ottimi ristoranti di pesce.

Marettimo

Remota, selvaggia e incontaminata Marettimo era considerata sacra dai greci e ancora oggi sembra un paradiso in terra. Si distingue dalle altre isole Egadi per un paesaggio montagnoso e una vegetazione molto rigogliosa.

Nonostante sia bellissima, non è tra le isole più visitate della Sicilia perché risulta difficile da raggiungere, gli alberghi sono pochi ed è vietata la circolazione alle auto. Per molti è una scomodità, ma chi cerca acque azzurrissime e scorci panoramici di incredibile bellezza non c’è miglior scelta di Marettimo.

Isole Pelagie

Lampedusa

Le isole Pelagie sono più vicine a Malta e alla Tunisia che alla Sicilia: nel mezzo del mar Mediterraneo, sono lontane e richiedono diverse ore di viaggio per essere raggiunte. L’arcipelago comprende le seguenti isole: Lampedusa, Linosa, Isola dei Conigli, Lampione, Scoglio del Sacramento.

Da un punto di vista amministrativo fanno parte della provincia di Agrigento; per arrivare il modo più semplice è volare su Lampedusa (voli in partenza da diverse città italiane) oppure prendere un traghetto da Porto Empedocle, vicino ad Agrigento.

Le isole più belle dell’arcipelago sono Lampedusa e Linosa.

Lampedusa

Ponte tra due mondi, l’Europa e l’Africa, la remota isola di Lampedusa è famosa per la sua natura incontaminata. A differenza di molte altre isole della Sicilia, Lampedusa non ha origini vulcaniche e vanta incantevoli spiagge di sabbia bianca dalle atmosfere caraibiche, bagnate da un mare azzurro e trasparente. È un vero paradiso per chi ama la natura e per gli appassionati di immersioni.

La spiaggia più bella di Lampedusa è la celebre Spiaggia dei Conigli, che fa parte di una zona naturale protetta. Su questa spiaggia vengono a deporre le loro uova le tartarughe caretta caretta, una specie purtroppo in via di estinzione che qui trova un angolino sicuro per far nascere i piccoli.

Linosa

Con i suoi sentieri nel verde e i fondali ricchissimi di flora e fauna marina la piccola isola di Linosa è un paradiso per escursionisti e sub.

Non c’è però bisogno di camminare per chilometri o tuffarsi in profondità per innamorarsene: la natura selvaggia e incontaminata di Linosa, conservata grazie all’istituzione di riserve che coprono quasi tutta l’isola, si può apprezzare in egual misura con una vacanza attiva o una vacanza di puro relax.

Non venite a Linosa per divertimenti e mondanità: sull’isola c’è un solo centro abitato, con qualche negozio e ristoranti. Spiagge, percorsi trekking e siti per immersioni invece abbondano.

Isole Eolie

Lipari

Lipari

Vulcano

Vulcano

Stromboli

Stromboli

Panarea

Panarea

Salina

Salina

Filicudi

Filicudi

Alicudi

Alicudi

Isole Egadi

Favignana

Favignana

Perla delle Egadi, regina delle tonnare, Favignana è un'isola a forma di farfalla da girare in bici o in barca alla scoperta di paesaggi straordinari.
Isola di Marettimo

Isola di Marettimo

Da esplorare a piedi o in barca, l'Isola di Marettimo è una montagna che erge dal mare dove il tempo si è fermato e la natura ancora trionfa.

Isole Pelagie

Lampedusa

Lampedusa

Una vacanza a Lampedusa è il sogno di chiunque ami il mare: quest'isola tra Italia e Africa è bagnata dalle acque più trasparenti del Mediterraneo.
Linosa

Linosa

Clima mite, mare limpidissimo, passeggiate nel verde: Linosa, incantevole isola di origine vulcanica, è la meta perfetta per staccare la spina.
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Condividi