Vacanze al mare in Sicilia, dove andare?

Costa tirrenica, costa ionica, costa mediterranea e isole: tutta la Sicilia è perfetta per una vacanza di mare! Info utili per scegliere dove andare.

Scegliere dove andare in Sicilia per una vacanza al mare significa valutare località e spiagge sparse su oltre 1000 km di costa bagnati da tre mari diversi (Tirreno, Ionio, Mediterraneo). È una realtà tutt’altro che uniforme, da scomporre nell’ampia varietà di paesaggi, servizi e prezzi che può vantare una regione tanto grande come la Sicilia.

Ampia scelta significa che c’è qualcosa per tutti: spiagge di sabbia dai bassi fondali, spiagge di ciottoli con fondali che scendono rapidamente, spiagge di roccia e scogli, cale minuscole, arenili lunghi chilometri, spiagge dotate di tutti i servizi, spiagge remote e solitarie…

La buona notizia è che ovunque decidiate di atterrare, o da qualunque porto vogliate sbarcare, il mare cristallino è sempre a pochi chilometri di distanza. Potete scegliere di fare tappa fissa in un resort balneare con splendide spiagge comodamente raggiungibili a piedi oppure creare un itinerario a tappe per vedere quante più spiagge possibili.

Per aiutarvi a scegliere la zona migliore per una vacanza di mare in Sicilia abbiamo creato una mini-guida divisa in cinque aree: costa nord, est, sud, ovest e isole. Nessuna di queste è la migliore in assoluto, sono tutte bellissime: scegliere dove andare dipende dal tipo di vacanza che volete fare, dal tipo di spiaggia che preferite, da come intendete arrivare in Sicilia (aereo o nave? quale aeroporto o porto d’arrivo?).

Costa settentrionale

La costa nord della Sicilia sembra quasi una linea retta che unisce le località di San Vito lo Capo a ovest e Messina a est, intervallata da convessità che corrispondono al golfo di Castellamare, golfo di Palermo e golfo di Termini Imerese.

Bagnata dal mar Tirreno, è in larga parte una costa alta e frastagliata lungo cui si aprono qua e là delle ampie zone di sabbia dorata che si estendono per chilometri e sono delimitate da alti promontori.

In questa zona si concentrano alcune delle località più famose della Sicilia e alcune delle spiagge più belle: da non perdere il romantico borgo di Cefalù con la sua caratteristica spiaggia cittadina, le spiagge selvagge della Riserva dello Zingaro tra San Vito lo Capo e Scopello, il borgo marinaro di Isola delle Femmine e la mondana spiaggia di Mondello nei pressi di Palermo.

Il vantaggio di scegliere la costa tirrenica per una vacanza di mare in Sicilia è che i collegamenti stradali in questa zona sono molto buoni e ci si può quindi spostare agevolmente da una località all’altra: perfetto per chi vuole fare un itinerario in auto!

Un altro vantaggio è la presenza in quest’area di uno degli aeroporti più importanti della Sicilia, quello di Palermo, servito da numerosi voli low cost. Questa splendida città è un’ottima base da cui partire per esplorare tutta la costa, sia in direzione ovest che in direzione est.

Costa orientale

Bagnata dal mar Ionio, la costa est della Sicilia è la più variegata. Scendendo verso sud dallo Stretto di Messina a Capo Passero il paesaggio cambia numerose volte, alternando litorali di sabbia dorata o grigia a ripide scogliere e tratti di costa rocciosa molto frastagliata. Nel tratto intorno a Catania la vicinanza dell’Etna si fa evidente nel colore scuro della sabbia.

Anche la costa ionica, come quella tirrenica, è un’ottima scelta per chi vuole arrivare in Sicilia con un volo low cost (l’aeroporto di Catania è lo scalo principale della regione) ed esplorare la zona con un’auto a noleggio e in assoluto la migliore per chi preferisce raggiungere l’isola in traghetto con la propria auto.

La scelta di località balneari è molto ampia, ma la spiaggia più bella è senz’altra la splendida Calamosche nel territorio dell’Oasi naturale di Vendicari (provincia di Siracusa).

La costa orientale è anche la più mondana della Sicilia, consigliata a chi cerca vita notturna e a chi ama farsi notare. Qui si trovano località chic come Taormina, la città “diva” della Sicilia per eccellenza, e località modaiole come Giardini Naxos.

Costa meridionale

La costa meridionale della Sicilia è servita da un aeroporto più piccolo rispetto a quello di Palermo e Catania (quello di Comiso) ed è per questo che molti visitatori iniziano le loro vacanze altrove per poi spostarsi qui.

Si raggiunge facilmente da tutti gli scali principali, ma se riuscite a trovare un volo economico per Comiso potete risparmiarvi qualche ora di viaggio in auto e trascorrere più tempo nelle splendide spiagge della costa sud.

Spiagge dal fascino epico che hanno ispirato i grandi poeti dell’antichità, spiagge immerse in una natura selvaggia, spiagge dall’aspetto unico come la celebre Scala dei Turchi nei pressi di Agrigento o minuscole spiagge cittadine che segnano il confine tra terra e mare di pittoreschi borghi marinari: lungo la costa sud vi attende una Sicilia remota e orgogliosa, fortemente legata alle tradizioni, con lo sguardo rivolto all’Africa.

Tante sono le località balneari di questa zona, perfette sia per un lungo soggiorno sia come tappe di un itinerario in auto. Tra queste Marina di Modica, Marina di Ragusa, Porto Empedocle, Realmonte, Sciacca.

Costa occidentale

Data la forma quasi triangolare della Sicilia, la costa occidentale è molto più corta rispetto alle altre tre e in genere non è la prima scelta dagli amanti di bel mare e tintarella. In effetti nel breve tratto di costa a ovest di San Vito lo Capo fino a Mazara del Vallo, perlopiù sabbioso e monotono, non incontrerete le spiagge più belle della Sicilia ma potrete alternare ore di ozio al mare con interessanti visite culturali e degustazioni di vini pregiati e altri squisiti prodotti tipici siciliani.

Considerate inoltre che Trapani è il porto di riferimento per le Egadi. Soggiornando qui potrete fare indimenticabili escursioni in barca di un giorno o prendere il traghetto per spostarvi sulle isole.

Isole

Le isole al largo della Sicilia sono mete da sogno per chi vuole prendere il sole su spiagge incontaminate e fare il bagno in acque dai colori straordinari. Autentico paradiso per veterani della tintarella, appassionati di snorkelling e sub principianti o esperti, le più belle isole della Sicilia sono il mix perfetto tra bellezza della natura e servizi turistici.

Ogni arcipelago è un microcosmo a sé, con paesaggi e identità culturali assai distinte. Alcune isole sono molto sviluppate turisticamente, con ampia offerta di hotel e b&b, in altre invece le strutture ricettive sono limitate.

Panarea è un’isola molto chic, mentre Alicudi e Linosa sono adatte a chi non ama la mondanità e vuole immergersi completamente nella natura. Anche le spiagge sono molto diverse: arenili di sabbia bianchissima, spiagge di sabbia scura d’origine vulcanica, cale rocciose… ce n’è per tutti i gusti!

Le isole Egadi e le Eolie sono abbastanza vicine alle coste siciliane da poter essere visitate in giornata, mentre le Pelagie sono più lontane e necessitano almeno di un paio di giorni. In compenso però Lampedusa è dotata di aeroporto, quindi può facilmente essere raggiunta dall’Italia continentale con un volo diretto.

Difficile dire quale sia l’isola siciliana più bella, ma molti concordano che le isole top per il bel mare sono Favignana, Marettimo e Lampedusa.